Oggi è 23/10/2017, 9:53



Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 30 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Re: COLT Root mod. 1855
MessaggioInviato: 27/07/2017, 18:21 
Non connesso

Iscritto il: 02/02/2016, 1:47
Messaggi: 1759
Regione: Romagna
mimmo è un tecnico, e, complotti a parte, mi sembra che sappia il fatto suo,
io sono un oplologo e non sempre so quel che dico, ma cerco di dirlo nel modo migliore : Blink :

_________________
-traete pur dovunque voi volete e sanza sospetto alcuno, bombardieri miei, che non potete errare, perché son tutti inimici-
Alfonso I d'Este alla battaglia di Ravenna


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: COLT Root mod. 1855
MessaggioInviato: 27/07/2017, 18:51 
Non connesso
Amministratore
Avatar utente

Iscritto il: 08/10/2010, 18:07
Messaggi: 9128
Località: Ducato di Lucca
Regione: Toscana
fooleydad ha scritto:
mimmo è un tecnico, e, complotti a parte, mi sembra che sappia il fatto suo,
io sono un oplologo e non sempre so quel che dico, ma cerco di dirlo nel modo migliore : Blink :


Allora potresti fare anche il politico.

Ma tornando in tema queste armi in legno erano proprio tante!
Devo trovare la cinese con le canne..... in bambù legate con il filo di ferro. Che pistoletta meravigliosa. Se la vede Lungo la compra e fa il paio con il Galand.

_________________
Quando nel mondo appare un vero genio, lo si riconosce dal fatto che tutti gli idioti fanno banda contro di lui.
Immagine

"Scrivo i pipponi perché so le cose" cit. Lungo Fucile detto "il modesto", 26.03.2015.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: COLT Root mod. 1855
MessaggioInviato: 27/07/2017, 19:01 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 10/08/2014, 22:11
Messaggi: 3481
Regione: calabria
Varie risposte
La Colt sicuramente aveva grandi linee industriali con macchine utensili progettate per realizzare il castello aperto, per cambiare tipologia di produzione avrebbe dovuto rinnovare le intere linee , sicuramente preferì rimandare il problema di innovazione, mantenere il costo del prodotto più basso rispetto la concorrenza e andare avanti fin quando possibile.

Riguardo il primo revolver
Anni fa lessi un articolo dove in una cittadina vicino Catania in un museo era conservato un revolver a pietra a castello aperto, con rotazione del tamburo manuale e fermato da una molla.
Il revolver era di un artigiano locale e ritenuto "il primo" al mondo
(l'articolo lo conservo insieme alla rivista ma devo spulciare)

_________________
C'E' IL SOGNO E C'E' LA REALTA'
"i miseri non amano la verità e la conoscenza che li svegli"
-----------------------------------------------------------------
“È difficile parlare con chi confonde Austria con Australia.
Ma non possiamo farci niente; questo è il livello culturale del politico americano medio.
Per quanto riguarda il popolo, l’America è veramente una grande nazione se i suoi cittadini riescono a sopportare una tale ignoranza.”
Vladimir Putin
(e noi Italiani copiamo in tutto gli americani)


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: COLT Root mod. 1855
MessaggioInviato: 27/07/2017, 19:03 
Non connesso
Amministratore
Avatar utente

Iscritto il: 08/10/2010, 18:07
Messaggi: 9128
Località: Ducato di Lucca
Regione: Toscana
Il castello chiuso va ricavato dal pieno, si spreca anche più materiale. negli anni della conquista del west e dell'armamento di massa i numeri potevano essere importanti.

_________________
Quando nel mondo appare un vero genio, lo si riconosce dal fatto che tutti gli idioti fanno banda contro di lui.
Immagine

"Scrivo i pipponi perché so le cose" cit. Lungo Fucile detto "il modesto", 26.03.2015.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: COLT Root mod. 1855
MessaggioInviato: 27/07/2017, 19:12 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 10/08/2014, 22:11
Messaggi: 3481
Regione: calabria
Ike ha scritto:
Il castello chiuso va ricavato dal pieno, si spreca anche più materiale. negli anni della conquista del west e dell'armamento di massa i numeri potevano essere importanti.

Il castello aperto e molto più semplice ex economico da produrre,
Ci furono pistole a spillo successive al periodo di affermazione del castello chiuso che confermano che il pubblico il castello aperto ancora lo accettava (pur di risparmiare?)
E molte pistole a spillo nate a castello aperto successivamente furono modificate trasformandole in "castello chiuso" montandogli un successiva bindella.
Quindi a livello produttivo un aperto poteva diventare un chiuso...ma serviva ulteriore spesa.

_________________
C'E' IL SOGNO E C'E' LA REALTA'
"i miseri non amano la verità e la conoscenza che li svegli"
-----------------------------------------------------------------
“È difficile parlare con chi confonde Austria con Australia.
Ma non possiamo farci niente; questo è il livello culturale del politico americano medio.
Per quanto riguarda il popolo, l’America è veramente una grande nazione se i suoi cittadini riescono a sopportare una tale ignoranza.”
Vladimir Putin
(e noi Italiani copiamo in tutto gli americani)


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: COLT Root mod. 1855
MessaggioInviato: 27/07/2017, 19:35 
Non connesso

Iscritto il: 02/02/2016, 1:47
Messaggi: 1759
Regione: Romagna
mimmo002 ha scritto:
Varie risposte
La Colt sicuramente aveva grandi linee industriali con macchine utensili progettate per realizzare il castello aperto, per cambiare tipologia di produzione avrebbe dovuto rinnovare le intere linee , sicuramente preferì rimandare il problema di innovazione, mantenere il costo del prodotto più basso rispetto la concorrenza e andare avanti fin quando possibile.

Riguardo il primo revolver
Anni fa lessi un articolo dove in una cittadina vicino Catania in un museo era conservato un revolver a pietra a castello aperto, con rotazione del tamburo manuale e fermato da una molla.
Il revolver era di un artigiano locale e ritenuto "il primo" al mondo
(l'articolo lo conservo insieme alla rivista ma devo spulciare)


non è che si riferisse ad Antonio Broccu, sardo? Che qualche buontempone ritiene l'inventore del revolver?
oppure a Pietro Venditti che qualche incapace di leggere un paio di date ritiene l'inventore della Volcanic, quindi del Winchester a ripetizione?

p.s.
La Colt 1860 army costava all'US Dep. 25 dollari
il Remington 1863 New Army ne costava 13
Il Remington come qualità ed efficienza era due spanne sopra il colt, se dico che Colt era un bravo bottegante un motivo ci sarà....

_________________
-traete pur dovunque voi volete e sanza sospetto alcuno, bombardieri miei, che non potete errare, perché son tutti inimici-
Alfonso I d'Este alla battaglia di Ravenna


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: COLT Root mod. 1855
MessaggioInviato: 27/07/2017, 19:57 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 10/08/2014, 22:11
Messaggi: 3481
Regione: calabria
Folleydad ...se mi parli di commesse governative e costi illogici, e nomale che mi vengono pensieri complottisti.
Devi dire queste pistole quanto sarebbero costate al pioniere che aveva i dollari sudati e pure pochi

_________________
C'E' IL SOGNO E C'E' LA REALTA'
"i miseri non amano la verità e la conoscenza che li svegli"
-----------------------------------------------------------------
“È difficile parlare con chi confonde Austria con Australia.
Ma non possiamo farci niente; questo è il livello culturale del politico americano medio.
Per quanto riguarda il popolo, l’America è veramente una grande nazione se i suoi cittadini riescono a sopportare una tale ignoranza.”
Vladimir Putin
(e noi Italiani copiamo in tutto gli americani)


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: COLT Root mod. 1855
MessaggioInviato: 27/07/2017, 21:48 
Non connesso

Iscritto il: 02/02/2016, 1:47
Messaggi: 1759
Regione: Romagna
mimmo002 ha scritto:
Folleydad ...se mi parli di commesse governative e costi illogici, e nomale che mi vengono pensieri complottisti.
Devi dire queste pistole quanto sarebbero costate al pioniere che aveva i dollari sudati e pure pochi


non era complotto ma "conoscenza di giuste persone",poi cadeau a giuste persone, poi convincere la plebe che la sua arma era il non plus ultra.
Reclamizzò i 1860 army come fabbricati in una nuovissima lega "acciaio-argento" che a suo dire era seconda solo al diamante.
negli anni ottanta un allora dirigente della ditta CISA di Faenza (amico mio) si prese il gusto di far analizzare un frammento di acciaio del 1860 army e uno del 1851 navy, erano identici.
(questo episodio è vero)

La proporzione dei prezzi era quella anche per i civili con l'aggiunta che al pioniere giunto nel farwest costava il triplo

_________________
-traete pur dovunque voi volete e sanza sospetto alcuno, bombardieri miei, che non potete errare, perché son tutti inimici-
Alfonso I d'Este alla battaglia di Ravenna


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: COLT Root mod. 1855
MessaggioInviato: 28/07/2017, 11:58 
Non connesso
Amministratore
Avatar utente

Iscritto il: 08/10/2010, 18:07
Messaggi: 9128
Località: Ducato di Lucca
Regione: Toscana
fooleydad ha scritto:
mimmo002 ha scritto:
Folleydad ...se mi parli di commesse governative e costi illogici, e nomale che mi vengono pensieri complottisti.
Devi dire queste pistole quanto sarebbero costate al pioniere che aveva i dollari sudati e pure pochi


non era complotto ma "conoscenza di giuste persone",poi cadeau a giuste persone, poi convincere la plebe che la sua arma era il non plus ultra.
Reclamizzò i 1860 army come fabbricati in una nuovissima lega "acciaio-argento" che a suo dire era seconda solo al diamante.
negli anni ottanta un allora dirigente della ditta CISA di Faenza (amico mio) si prese il gusto di far analizzare un frammento di acciaio del 1860 army e uno del 1851 navy, erano identici.
(questo episodio è vero)

La proporzione dei prezzi era quella anche per i civili con l'aggiunta che al pioniere giunto nel farwest costava il triplo


Mi viene in mente la storia di un noto produttore di componenti per ricarica. Produce couvette per bossoli in cartone e per bossoli in plastica. Quelle per bossoli in cartone costano il doppio. E cosa cambia? il colore.

_________________
Quando nel mondo appare un vero genio, lo si riconosce dal fatto che tutti gli idioti fanno banda contro di lui.
Immagine

"Scrivo i pipponi perché so le cose" cit. Lungo Fucile detto "il modesto", 26.03.2015.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: COLT Root mod. 1855
MessaggioInviato: 29/07/2017, 12:50 
Non connesso
Moderatore
Avatar utente

Iscritto il: 28/07/2011, 0:15
Messaggi: 3044
Regione: Regno LombardoVeneto
Ike ha scritto:
fooleydad ha scritto:
mimmo è un tecnico, e, complotti a parte, mi sembra che sappia il fatto suo,
io sono un oplologo e non sempre so quel che dico, ma cerco di dirlo nel modo migliore : Blink :


Allora potresti fare anche il politico.

Ma tornando in tema queste armi in legno erano proprio tante!
Devo trovare la cinese con le canne..... in bambù legate con il filo di ferro. Che pistoletta meravigliosa. Se la vede Lungo la compra e fa il paio con il Galand.

Vuoi un arma in bambù? : Chessygrin :
Qui c'è un esempio.


Avancarica post-moderna : Chessygrin : : Chessygrin : : Chessygrin :

_________________
"Chi è il padrone di questo cesso?" William Munny - Gli spietati

Immagine


Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 30 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
Nonostante tutto, orgoglioso di essere italiano
Theme designed by stylerbb.net © 2008 modified by Ike
Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group
Traduzione Italiana phpBB.it
Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]