Oggi è 23/08/2017, 10:12



Forum bloccato Questo argomento è bloccato, non puoi modificare o inviare ulteriori messaggi.  [ 4 messaggi ] 
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Pisarei cùi fasò
MessaggioInviato: 03/05/2017, 15:56 
Non connesso
Moderatore
Avatar utente

Iscritto il: 17/04/2013, 7:45
Messaggi: 2479
Località: Pavia
Regione: Lombardia
Cominciamo a spiegare traducendo dal dialetto.

I fasò sono i fagioli : Chessygrin :

Per i pisarei è un poco più complicato, perchè il pisarei sarebbe il membro di un giovane maschio, ma non preoccupatevi, nel nosto caso non è quello : Chessygrin :

I " Pisarei cùi fasò " sono un piatto tipico dell'appennino piacentino, ma si sà se qualcosa funziona gli altri lo copiano e così lo si mangia anche sull'appennino pavese.

La ricetta originale è molto povera, io quando li faccio la arricchisco un poco.

Si mettono a bagno i fagioli secchi ed il giorno dopo si fanno bollire con una patata.

Si prende del pane secco, si grattuggia e lo si impasta con un goccio di acqua calda, di acqua ce ne vuole poca.

Quando l'impasto incomincia ad avere una consistenza si aggiunge la patata lessata (possibilmente ancora calda) e si rimpasta il tutto.

A parte, in una padella bassa e larga, si fa soffriggere la cipolla, l'aglio e alla fine si aggiunge la salsiccia.

Con l'impasto di pane e patata (poca patata) si fanno dei bisciolini del diametro di un mignolo o anche meno e lunghi 3-4 cm. devono avere le dimensioni appunto del "Pisarei" di un bambino.

In pratica sono dei gnocchi fatti con il pane.

In Alto Adige fanno gli Spàtzle, si assomigliano, ma quest'ultimi hanno anche l'uovo che nei pisarei non c'è.

Ora bisogna fare le cose velocemente,
al soffritto si aggiungono abbondanti fagioli lessati con in goccio del loro brodo,
intanto si buttano nell'acqua bollente i pisarei e dopo pochi secondi si scolano e si aggiungono al soffritto + fagioli.

Bisogna essere veloci altrimenti i pisarei si disfano e viene un gnocco unico : Sad :

Il fuoco alto riscalda il tutto e l'agguiunta di una manciata di grana ammalgama il tutto.

Buon appetito : Thumbup :


Ciao, Rombaball

PS
esiste anche una variante pavese che riservo per la prossima volta.

_________________
“Meglio fare e pentere che starsi e pentirsi”
Decameron, 1349/51 - Giovanni Boccaccio


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Pisarei cùi fasò
MessaggioInviato: 03/05/2017, 17:21 
Non connesso

Iscritto il: 28/04/2016, 19:05
Messaggi: 804
Regione: Alabama
Rombaball ha scritto:
Cominciamo a spiegare traducendo dal dialetto.

I fasò sono i fagioli : Chessygrin :

Per i pisarei è un poco più complicato, perchè il pisarei sarebbe il membro di un giovane maschio, ma non preoccupatevi, nel nosto caso non è quello : Chessygrin :

I " Pisarei cùi fasò " sono un piatto tipico dell'appennino piacentino, ma si sà se qualcosa funziona gli altri lo copiano e così lo si mangia anche sull'appennino pavese.

La ricetta originale è molto povera, io quando li faccio la arricchisco un poco.

Si mettono a bagno i fagioli secchi ed il giorno dopo si fanno bollire con una patata.

Si prende del pane secco, si grattuggia e lo si impasta con un goccio di acqua calda, di acqua ce ne vuole poca.

Quando l'impasto incomincia ad avere una consistenza si aggiunge la patata lessata (possibilmente ancora calda) e si rimpasta il tutto.

A parte, in una padella bassa e larga, si fa soffriggere la cipolla, l'aglio e alla fine si aggiunge la salsiccia.

Con l'impasto di pane e patata (poca patata) si fanno dei bisciolini del diametro di un mignolo o anche meno e lunghi 3-4 cm. devono avere le dimensioni appunto del "Pisarei" di un bambino.

In pratica sono dei gnocchi fatti con il pane.

In Alto Adige fanno gli Spàtzle, si assomigliano, ma quest'ultimi hanno anche l'uovo che nei pisarei non c'è.

Ora bisogna fare le cose velocemente,
al soffritto si aggiungono abbondanti fagioli lessati con in goccio del loro brodo,
intanto si buttano nell'acqua bollente i pisarei e dopo pochi secondi si scolano e si aggiungono al soffritto + fagioli.

Bisogna essere veloci altrimenti i pisarei si disfano e viene un gnocco unico : Sad :

Il fuoco alto riscalda il tutto e l'agguiunta di una manciata di grana ammalgama il tutto.

Buon appetito : Thumbup :


Ciao, Rombaball

PS
esiste anche una variante pavese che riservo per la prossima volta.


Lontani cugini dei canederli?


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Pisarei cùi fasò
MessaggioInviato: 03/05/2017, 22:07 
Non connesso
Moderatore
Avatar utente

Iscritto il: 17/04/2013, 7:45
Messaggi: 2479
Località: Pavia
Regione: Lombardia
<Lontani cugini dei canederli?<
<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<

Non proprio.

Come ho scritto sono cugini degli Spàtzle,
copio ed incollo:
In Alto Adige fanno gli Spàtzle, si assomigliano, ma quest'ultimi hanno anche l'uovo che nei pisarei non c'è.

Anche in Sardegna fanno una sorta di gnocchetti con il pane vecchio grattuggiato,
ma non so' cone li chiamano ne come li condiscono.


Ciao, Rombaball

_________________
“Meglio fare e pentere che starsi e pentirsi”
Decameron, 1349/51 - Giovanni Boccaccio


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Pisarei cùi fasò
MessaggioInviato: 04/05/2017, 0:40 
Non connesso

Iscritto il: 28/04/2016, 19:05
Messaggi: 804
Regione: Alabama
Non so quanti di voi consumino regolarmente il mango. E' un frutto non solo delizioso, ma anche salutare. Due ricercatori napoletani hanno studiato a lungo gli effetti benefici del mango e hanno scoperto che previene e cura emicranie, e allo stesso tempo ritarda gli effetti dell'eta' sull'apparato genitale maschile: Mango p' 'a capa, e mango p' 'o cazzo!

E per rimediare all'osceno O.T., ecco una ricetta a me cara:

Polpette al sugo

Macinato magro 1/2 kg
Uova 2, battute bene
Latte mezza tazza
Aglio triturato 2 spicchi grossi
Prezzemolo triturato una bella manciata
Parmigiano grattugiato 3 cucchiai
Pane grattugiato Q.B.
Sale Q.B.

Abbondante olio EVO per friggerle
Salsa di pomodoro con battuto di cipolla Q.B. a coprire le polpette

Impastare il macinato con tutti gli ingredienti (meno il sugo e l'olio). Usare abbastanza pane grattugiato fino ad ottenere una pasta che non si appiccichi piu' alle mani. Formare le polpette (devono essere grandi come una pallina da golf e senza crepe). Friggerle nell'olio non troppo caldo (che non fumi!) e quando sono ben imbrunite ma non bruciate metterle a sobbollire nel sugo, coperte da questo, per un'ora.

Il sugo e' ottimo per spaghetti o fettuccine all'uovo, e le polpette saranno un ottimo secondo piatto.


Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Forum bloccato Questo argomento è bloccato, non puoi modificare o inviare ulteriori messaggi.  [ 4 messaggi ] 

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
Nonostante tutto, orgoglioso di essere italiano
Theme designed by stylerbb.net © 2008 modified by Ike
Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group
Traduzione Italiana phpBB.it
Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]