Oggi è 22/10/2017, 4:43



Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 204 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1 ... 16, 17, 18, 19, 20, 21  Prossimo
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Re: Assiomi & paradossi
MessaggioInviato: 17/05/2017, 19:18 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 05/03/2016, 15:43
Messaggi: 346
Località: Ghenebe
Regione: Siben Komoine
Io andrei anche di cannoli : Chessygrin :
Ho ancora il gusto in bocca di quelli che gustai in quei 2 mesi di naja a Caltanissetta : Sad :

_________________
Solo quando una zanzara si posa sui testicoli, ti rendi conto che c'è sempre un modo per risolvere i problemi senza usare la violenza


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Assiomi & paradossi
MessaggioInviato: 19/05/2017, 10:49 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 23/11/2015, 20:27
Messaggi: 1117
Regione: Puglia
Tigre ha scritto:
Tigre ha scritto:
Saltner ha scritto:
>..... non hanno nulla a che vedere con quelle raggiunte dai calibri magnum che si aggirano dai 900 ai 1000 e più, inoltre solo con quest'ultimi ti permettono di fare tiri oltre i 300-400 metri, mentre con l'avancarica ai fini venatori la gittata massima utile è di 120-150 metri, oltre il calo è veramente imbarazzante.<


qui non sono daccordo,
stamattina vado molto di fretta,
appena posso esporrò il mio pensiero..

ciao


comunque quello che volevo dire,
è che le palle pesanti anche se meno veloci
hanno una gittata più lunga di una palla leggera più veloce

guardate qua
Allegato:
Screenshot_2016-02-11-18-10-25-1.png

da notare ,
quanto più grosso è il calibro, e quindi palla più pesante,
meno è la perdita di velocità

ecco ho sintetizzato al massimo

ciao




prima avevo solo la foto,
ho ritrovato il linko
è interessante per capire la differenza
della perdita di velocità tra palle leggere veloci,
e palle pesanti
http://www.earmi.it/balistica/lungo.htm

ciao


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Assiomi & paradossi
MessaggioInviato: 19/05/2017, 11:05 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 23/11/2015, 20:27
Messaggi: 1117
Regione: Puglia
fi faccio notare,
dove ho segnato con la freccia,
c'è stato sicuramente un errore
invece di 865 devono essere 765 : Chessygrin :
Allegato:
image_01-1-340x271.png
image_01-1-340x271.png [ 130.6 KiB | Osservato 291 volte ]


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Assiomi & paradossi
MessaggioInviato: 19/05/2017, 15:08 
Non connesso

Iscritto il: 28/04/2016, 19:05
Messaggi: 804
Regione: Alabama
No, fra i 200 e i 300 metri ha preso il vento in coda.... :-)


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Assiomi & paradossi
MessaggioInviato: 19/05/2017, 16:56 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 10/08/2014, 22:11
Messaggi: 3474
Regione: calabria
giovannimerecano ha scritto:
cut.....cut....cut...
Io ho un metodo tutto mio. Provo diverse cariche e diverse palle, nonche' diverso assetto della palla nel bossolo aggiungendo una variabile alla volta. Appena trovo una combinazione che mi dia abbastanza precisione per tiri di caccia a 100 yarde (una rosata di un pollice e mezzo mi sta benissimo per i calibri medi e grossi, da mezzo pollice a un pollice per i calibri per varmints) mi fermo li' e scrivo nel mio log tutti i dati di quella carica (polvere e dose, bossolo, innesco, palla, OAL, ecc.). Tanto i calcoli io non li so fare.
cut...cut...cut....

prendendo spunto da queste "tecniche"
sembra che già nell 1500 ci fossero armi rigate, e sicuro che nella fine del 700 ed inizio 800 in germania, austria, svizzera, vi fossero carabine rigate di calibro più piccolo del consueto nel periodo,
come le realizzavano ?
in pratica una azienda o artigiano si sviluppava sia la munizione che l'arma , e provando vari passi di rigatura e/o modificando la pallottola per tentativi raggiungeva un risultato soddisfaciente.
logicamente con questi sistemi si sprecavano risorse e tempo e non era detto che si raggiungesse un risultato finale.
nel 1879 l'inglese Greenhill rese noti i suoi studi e realizzò una formula che li sintetizzava.
logicamente nella formula moltissime delle variabili sono arrotondate o addirittura trascurate , la forma e definibile semi-empiricha ma avvicina all'obbiettivo di una munizione eficiente al limite da rifinire con pccole prove pratiche.
con la formula era possibile simulare a tavolino arma e munizione ed di fatto accorciare i tempi di realizzazione.
prendiamo il mio esempio della ricarica per la 222 Rem con soltanto 10 cartucce ho raggiunto un risultato soddisfaciente.
10 cartucce di cui 5 in forma originale per come consiglia il manuale e la tabella della casa che fornisce la polvere da sparo ed altre 5 modificate ed adattate alla mia situazione utilizzando la formula del 2005 di Don Miller.
Don Miller un appassionato balistico che ha modificato ed aggiornato la vecchia formula di Greenhill .
la formula si trova tranquillamente sul web ma oggi con i vari sistemi informatici e possibile averla in modo da dover inserire soltanto i dati della munizione e dell'arma che la spara.
in questo link http://www.jbmballistics.com/cgi-bin/jbmstab-5.1.cgi una videa di semplice uso , (si trova anche in formato excel da istallare sul PC)
il risultato e "indicativo" e grosso modo dice se la pallottola sarà ipostabile....stabile..... o iperstabile.
proviamo ad inserire i miei dati:
pallottola cal. 224
lunghezza pallottola (originale) 19mm
velocità (a stima sulla tabella) 910 m/s
peso della pallottola 55 grani
passo rigatura carabina da usare 14 "
le condizioni ambientali li lasciano come media qualli già impostati
clicchiamo il tasto [calculate] ed il risultato e 0.946 (ed in rosa)
in questo impianto balistico la pallottola sarà "ipostabile" (la velocità di rotazione troppo bassa)
rifacciamo il calcolo variando qualche parametro , la lunghezza da 19mm a 16.5mm (il taglio della punta come modifica) logicamente al taglio si perde materiale ed il peso da 55gr diventa 54gr
quindi :
pallottola cal.224
lunghezza 16.5
velocità 910 m/s
peso 54gr
passo rigatura 14"
clicchiamo su [calculate] e dil valore e 1.381 (in verde)
adesso la pallottola in teoria e stabile e dalla prova pratica la rosata rispetto il caricamento originale si e ristretta.

adesso ci sarebbe da chiedere per pura churiosità:
in volo come si sono comportate queste due pallottola di cui una "ipostabile" ed altra "stabile" ?
e perche la palla ipostabile allarga la rosate ?

_________________
C'E' IL SOGNO E C'E' LA REALTA'
"i miseri non amano la verità e la conoscenza che li svegli"
-----------------------------------------------------------------
“È difficile parlare con chi confonde Austria con Australia.
Ma non possiamo farci niente; questo è il livello culturale del politico americano medio.
Per quanto riguarda il popolo, l’America è veramente una grande nazione se i suoi cittadini riescono a sopportare una tale ignoranza.”
Vladimir Putin
(e noi Italiani copiamo in tutto gli americani)


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Assiomi & paradossi
MessaggioInviato: 19/05/2017, 23:22 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 23/11/2015, 20:27
Messaggi: 1117
Regione: Puglia
è la lunghezza del proiettile mimmo,
quel grano di peso che gli hai tolto non c'entra niente

accorci la palla, o accorci il passo di rigatua...

se mi dai la lunghezza della canna ti posso fare il mio calcolo
e ti dico la palla ottimale secondo il mio calcolo

poi provi cosa ti costa?
se non va non va pazienza...


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Assiomi & paradossi
MessaggioInviato: 19/05/2017, 23:32 
Non connesso

Iscritto il: 11/01/2015, 23:34
Messaggi: 1894
Regione: Toscana
Quindi si potrebbe lasciare la palla inalterata ma variare la carica per avere una velocità di una determinata palla più consona ad una determinata rigatura... Controllando prima in via teorica e poi con la pratica se il proiettile è stabilizzato. Questi conti valgono anche per le corte?


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Assiomi & paradossi
MessaggioInviato: 20/05/2017, 4:29 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 10/08/2014, 22:11
Messaggi: 3474
Regione: calabria
Giù ha scritto:
Quindi si potrebbe lasciare la palla inalterata ma variare la carica per avere una velocità di una determinata palla più consona ad una determinata rigatura... Controllando prima in via teorica e poi con la pratica se il proiettile è stabilizzato. Questi conti valgono anche per le corte?

le corte sono iperstbilizzate , non so perche ma per tradizione le aziende gli danno dei passi di rigatura corti.
comunque parti sempre dall'idea che ste formule sono semi-empiriche.
può capitare che non funzionino per un qualche motivo imprevedibile

_________________
C'E' IL SOGNO E C'E' LA REALTA'
"i miseri non amano la verità e la conoscenza che li svegli"
-----------------------------------------------------------------
“È difficile parlare con chi confonde Austria con Australia.
Ma non possiamo farci niente; questo è il livello culturale del politico americano medio.
Per quanto riguarda il popolo, l’America è veramente una grande nazione se i suoi cittadini riescono a sopportare una tale ignoranza.”
Vladimir Putin
(e noi Italiani copiamo in tutto gli americani)


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Assiomi & paradossi
MessaggioInviato: 20/05/2017, 4:38 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 10/08/2014, 22:11
Messaggi: 3474
Regione: calabria
Tigre ha scritto:
è la lunghezza del proiettile mimmo,
quel grano di peso che gli hai tolto non c'entra niente

accorci la palla, o accorci il passo di rigatua...

se mi dai la lunghezza della canna ti posso fare il mio calcolo
e ti dico la palla ottimale secondo il mio calcolo

poi provi cosa ti costa?
se non va non va pazienza...

CZ 527 lux cal. 222rem e credo che sia 60 Cm (bocca camera di scoppio) 14" passo rigatura.

_________________
C'E' IL SOGNO E C'E' LA REALTA'
"i miseri non amano la verità e la conoscenza che li svegli"
-----------------------------------------------------------------
“È difficile parlare con chi confonde Austria con Australia.
Ma non possiamo farci niente; questo è il livello culturale del politico americano medio.
Per quanto riguarda il popolo, l’America è veramente una grande nazione se i suoi cittadini riescono a sopportare una tale ignoranza.”
Vladimir Putin
(e noi Italiani copiamo in tutto gli americani)


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Assiomi & paradossi
MessaggioInviato: 20/05/2017, 9:32 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 23/11/2015, 20:27
Messaggi: 1117
Regione: Puglia
Giù ha scritto:
Quindi si potrebbe lasciare la palla inalterata ma variare la carica per avere una velocità di una determinata palla più consona ad una determinata rigatura... Controllando prima in via teorica e poi con la pratica se il proiettile è stabilizzato. Questi conti valgono anche per le corte?


si Giù, più o meno è così
però visto che, oltre una certa velocità le palle poi non si possono sparare, per avere il giusto numero di giri, allora si accorciano i passi di rigatura.

per le armi corte non valgono questi calcoli.... lì è unaltra storia


Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 204 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1 ... 16, 17, 18, 19, 20, 21  Prossimo

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
cron
Nonostante tutto, orgoglioso di essere italiano
Theme designed by stylerbb.net © 2008 modified by Ike
Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group
Traduzione Italiana phpBB.it
Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]