Oggi è 19/11/2017, 14:06



Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 30 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3  Prossimo
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Re: ARMI ANTICHE
MessaggioInviato: 20/08/2017, 0:08 
Non connesso

Iscritto il: 02/02/2016, 1:47
Messaggi: 1794
Regione: Romagna
allora se le cose non le sapete, pace, io tento di sapervele, fate un po come vi pare o come pare all'appuntato vostro.
perdo un poco di tempo per amor vostro, però qui l'unico con licenza di inventarsi le cose è solo tal mimmo02 da Palmi, quindi prima di ribattere insensatamente procuratevi un testo di legge e, appunto, come suggerisce il nome leggete....
tipologia di armi:
Armi proprie: (che si distinguono dalle improprie, tipo il crick dell'automobile)
-armi da guerra o tipo guerra
-armi comuni
-armi antiche

-armi da guerra o tipo guerra, non ci riguardano, andiamo oltre:
-armi comuni, le quali esse si dividono in,
1) a. da caccia
2) a.sportive
3) a.da difesa
4) lanciarazzi
5) repliche a retrocarica o a più colpi
6) repliche di libera vendita
- armi antiche, coloro le quali sono fabbricate, o di modello antecedente al 1889

vi ripeto ancora spero per l'ultima volta che dalla 1) alla 6) sono tutte comuni,
talune stando alla lunghezza rientrano tra le armi lunghe o corte
talaltre stando al calibro e alla lunghezza rientrano nelle armi da caccia,
talalaltre a richesta del fabbricante e-o importatore vengono classificate sportive e inserite in un apposito elenco e si chiamano armi comuni ad uso sportivo...ma sempre comuni sono....

_________________
-traete pur dovunque voi volete e sanza sospetto alcuno, bombardieri miei, che non potete errare, perché son tutti inimici-
Alfonso I d'Este alla battaglia di Ravenna


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: ARMI ANTICHE
MessaggioInviato: 20/08/2017, 5:40 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 10/08/2014, 22:11
Messaggi: 3537
Regione: calabria
visto che quà tutti citano e mi citano e dichiarano.....
lo faccio anche io sperando ulteriormente di semplificare .
------------------
esistono oggetti che si possono usare per offendere e creare lesioni (dal sasso alla bomba)
il governo con norme e legge li regolamenta a divide in classi e categorie.
-----------------------------
in italia gli oggetti atti ad offendere vengono divisi inizialmente in due categorie:
armi "proprie" ed armi "improprie"

le armi della categoria "proprie"
richiedono per l'acquisto e detenzione un titolo ufficiale rilasciato da ente governativo (porto d'armi, nulla osta....ecc.ecc.) il titolo identifica che il cittadino e fisicamente, mentalmente, e socialmente, idoneo a detenere ed eventualmente a portare o trasportare oggetti e manufatti che per la loro forma e caratteristica possono ledere con estrema facilità e pericolosità altri cittadini (le armi propriamente dette)

le armi della categoria "Improprie"
sono tutti oggetti e manufatti che per la loro forma e destinazione occasionalmente..... posso essere usate per ledere altri cittadini.
(il crick auto, un martello, la automobile, la forchetta e il coltello, ecc.ecc)
le armi improprie sono di libera vendita e detenzione ,
ma il porto e soggetto a "giustificato motivo"
(portare il crick auto o la chiave delle ruote, in auto e un giustificato motivo,
portare in tasca dentro una discoteca o una pubblica piazza la chiave delle ruote dell'auto e soggetto ad essere classificato reatoe punito, se non si riesce a fornire una giusta spiegazione del perche e del motivo si ha questa arma impropria in tasca)
----------------
le armi classificate "Proprie" si dividono in ulteriore due categorie:
le armi da guerra, e le armi comuni.
-----------------------
le armi da guerra sono (sempre regolamentate con leggi e norme)
quelle che hanno alcune caratteristiche costruttive come il calibro , il sistema di funzionamento, o perche in dotazione ad eserciti nazionali.....ecc.ecc
la classificazione "da guerra" visto che e legata alle norme governative e soggetta nel tempo a modifiche (quel che oggi viene considerato "da guerra" e possibile che domani venga considerata "comune" e viceversa)

le armi "comuni"
sono comuni sono tutte le armi di cui il cittadino legalmente e con titolo puo venire tranquillamente in possesso e detenere.
----------------------------------------

le armi "comuni" si dividono ulteriormente in altre sotto-categorie, sempre con norme governative soggette a variazione dall'oggi al domani.
la divisone in categorie delle armi comuni viene attuata per
calibro,
sistema di caricamento,
lunghezza in centimetri,
anno di costruzione.
e possibile che alcune armi comuni per la loro tipologia di caricamento, o potenza in Joule del proiettile, vengano (con norme del governo) considerate "armi improprie" e pertanto soggette a libera vendita e libera detenzione.
-----------------------

le sotto-categorie delle armi comuni sono:
armi corte (la lunghezza in centimetri)
da caccia (il calibro e la lunghezza)
sportive (alcune caratteristiche tecniche)
antiche (anno di costruzione o replica storica)

le sotto-categorie delle armi comuni ne regolamenta il quantitativo detenibile

_________________
C'E' IL SOGNO E C'E' LA REALTA'
"i miseri non amano la verità e la conoscenza che li svegli"
-----------------------------------------------------------------
“È difficile parlare con chi confonde Austria con Australia.
Ma non possiamo farci niente; questo è il livello culturale del politico americano medio.
Per quanto riguarda il popolo, l’America è veramente una grande nazione se i suoi cittadini riescono a sopportare una tale ignoranza.”
Vladimir Putin
(e noi Italiani copiamo in tutto gli americani)


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: ARMI ANTICHE
MessaggioInviato: 20/08/2017, 6:21 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 10/08/2014, 22:11
Messaggi: 3537
Regione: calabria
continuando in spiegazioni se quanto sopra vi convince.

una azienda costruisce un manufatto utilizzando metallo, legno, plastica e dandogli una forma e dimensione che lo rende portabile ed usabile (una pistola, o una accetta, o un martello)

il governo tramite apposite commissioni ne decreta la classe e categoria di appartenenza,
(arma da guerra, o arma comune, o arma impropria)
E la categoria e classe di appartenenza ne regolamenta l'acquisto e detenzione

e logico intuire e capire che:
visto che il manufatto/oggetto/arma ha sue caratteristiche fisiche normalmente immutabili (la fabbrica lo crea cosi ....e cosi rimane)
e che la categoria di appartenenza (arma comune o arma impropria) e solo una definizione astratta designata dal governo e pure soggetta a mutare a discrezione e cambi di umore

e logico intuire e capire che:
un singolo manufatto/oggetto/arma
ho e arma comune (con diritti e doveri)
ho e arma impropria (con diritti e doveri)
NON PUO' ESSERE DUE CATEGORIE INSIEME ed avere parte dei diritti di una categoria e parte dei diritti di altra categoria senza avere i difetti di entrambi le categorie.

quindi....
se il governo dice che un manufatto/oggetto/arma realizzato in ferro e legno, con caricamento ad avancarica e monocolpo ....
HA I DIRITTI di acquisto e detenzione delle armi improprie....
contemporaneamente NON PUO' AVERE I DIRITTI D'USO delle armi comuni da caccia

_________________
C'E' IL SOGNO E C'E' LA REALTA'
"i miseri non amano la verità e la conoscenza che li svegli"
-----------------------------------------------------------------
“È difficile parlare con chi confonde Austria con Australia.
Ma non possiamo farci niente; questo è il livello culturale del politico americano medio.
Per quanto riguarda il popolo, l’America è veramente una grande nazione se i suoi cittadini riescono a sopportare una tale ignoranza.”
Vladimir Putin
(e noi Italiani copiamo in tutto gli americani)


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: ARMI ANTICHE
MessaggioInviato: 20/08/2017, 7:27 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 14/08/2017, 7:52
Messaggi: 278
Regione: emilia romagna
piccolo esempio banale spingarda ad avancarica da valle calibro 4 costuita prima del 1880 e antica per il semplice fatto che e inlegale in italia usare nel ambito venatorio calibri superiori al 12!! comunque le armi antiche sono sia corte che lunghe come spiegato nel link che ho postato sopra!! comunque il tutto sta dalla capacita di intendere la legge dalle respettive questure o uffici addetti alle armi!! altro esempio (io vado bene da me perche luficio porto darmi e gesti da due collezionisto e appasionati di armi e uno e persino cacciatore) se uno possiede gia 8 armi antiche mettiamo 3 corte e 5 lunghe! e aquista una doppietta a percussione centrale canne damascate risalente al 1878 (per il fatto che i punzoni e il costruttore la fa risalire a quel periodo) quindi un arma che dovrebbe occupare lo spazio delle antiche!! invece se si usa un po di testa e chi sa fare il prorpio lavoro e lo fa bene la mettera inmezzo a quelle uso caccia perche la legge e scritta nero su bianco pero deve essere interpretata dalla propria questura nel bene o nel male!! quindi il mio consigli e questo vai dal ufficio porto d'armi dovo sei registrato e chiedi a loro!! perche sono loro che vengono a controllare quante e come le tieni le armi! noi appasionati possiamo parlare discutere e aiutare chi a dubbi e farci aiutare ma non siamo la legge!!!

ciao e buona domeinica a tutti da artista =)


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: ARMI ANTICHE
MessaggioInviato: 20/08/2017, 7:35 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 14/08/2017, 7:52
Messaggi: 278
Regione: emilia romagna
e comunque sia fooleydad e mimmo002 ti anno risposto in maniera perfetta e giusta della legge italiana sulle armi e la loro divisione in categorie : Chessygrin :


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: ARMI ANTICHE
MessaggioInviato: 20/08/2017, 9:28 
Non connesso

Iscritto il: 02/02/2016, 1:47
Messaggi: 1794
Regione: Romagna
con il particolare che mimmo ha messo le antiche assieme alle comuni, mentre le antiche sono categoria differente sia dalle comuni che dalle "guerra" che dalle improprie.
così dice la legge
punto

_________________
-traete pur dovunque voi volete e sanza sospetto alcuno, bombardieri miei, che non potete errare, perché son tutti inimici-
Alfonso I d'Este alla battaglia di Ravenna


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: ARMI ANTICHE
MessaggioInviato: 20/08/2017, 9:42 
Non connesso

Iscritto il: 03/03/2013, 10:16
Messaggi: 233
Regione: lazio
Domanda provocatoria (ma serve per completare la discussione):
Con un Vetterli Vitali 1878/87 si può andare a caccia di ungulati?


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: ARMI ANTICHE
MessaggioInviato: 20/08/2017, 11:57 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 14/08/2017, 7:52
Messaggi: 278
Regione: emilia romagna
E una normalissima carabina a otturatore se la palla o la lunghezza del bossolo entrano nel minimo di caratteristiche consentita dalla legge venatoria si che ci puoi andare


Ultima modifica di artista il 20/08/2017, 12:05, modificato 1 volta in totale.

Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: ARMI ANTICHE
MessaggioInviato: 20/08/2017, 12:03 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 14/08/2017, 7:52
Messaggi: 278
Regione: emilia romagna
fooleydad ha scritto:
con il particolare che mimmo ha messo le antiche assieme alle comuni, mentre le antiche sono categoria differente sia dalle comuni che dalle "guerra" che dalle improprie.
così dice la legge
punto



Errore mio ho letto il tuo post e de coretto e giusto quello che ai scritto!!! poi pensavo che mimmo avesse ripetuto lo stesso testo scusami la prossima volta leggo meglio.......


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: ARMI ANTICHE
MessaggioInviato: 20/08/2017, 12:52 
Non connesso

Iscritto il: 03/03/2013, 10:16
Messaggi: 233
Regione: lazio
Mi trovo perfettamente d'accordo con Arista. Ora un'altra domanda (sto cercando di dimostrare un teorema):
Fucile mod. 1891:
1) E' arma da guerra? (vietata salvo collezione ad hoc) No, è stato smilitarizzato, come
ad es.la Beretta 34 o la Bodeo
2) E' arma antica? (max 8) No, perché è post 1889
3) E' arma sportiva? (max 6) No, non ne ha le caratteristiche
4) E' arma "comune"? (max 3) No! E perché? Non è
un'arma corta, non ha un calibro inferiore a 5.6 mm ecc....
5) Rimane solo di classificarlo come arma da caccia (n. pezzi illimitato): i requisiti ci
sono tutti, come per il già citato Vetterli.

E se questo vale per il '91 perché non dovrebbe valere anche per il Vetterli 78 o per una doppietta cal. 12 avancarica o sistema Lefaucheux?
Quindi queste armi lunghe possono essere considerate armi per uso venatorio e quindi rientrare nel gruppo detenibile "in numero illimitato"
Altro discorso invece è per es. per una pistola a pietra o a luminello.
Siete d'accordo con me?


Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 30 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3  Prossimo

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
Nonostante tutto, orgoglioso di essere italiano
Theme designed by stylerbb.net © 2008 modified by Ike
Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group
Traduzione Italiana phpBB.it
Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]